Uno degli animali che incute più paura tra quelli presenti in Italia è sicuramente la vespa crabro, conosciuta da tutti con il nome di calabrone.

Con le sue possenti mandibole e il pungiglione legato alle ghiandole velenifere, è in grado di essere fatale per ogni insetto e molto pericolosa anche per i mammiferi, compreso l’uomo. Può provocare reazioni anafilattiche nelle persone allergiche e con ipersensibilità.

disinfestazione vespe calabroni

Normalmente, una volta ricevuta la puntura, la sensazione di dolore è determinata dall’infiammazione del veleno iniettato, mentre il gonfiore è provocato dalla reazione naturale dell’organismo.

Oltre al veleno, durante l’attacco, il calabrone rilascia anche una sostanza chiamata ormone di aggressione, che richiama tutti gli esemplari della colonia ad attaccare la possibile minaccia. Una volta identificato il problema, la soluzione più efficace è individuare il nido di calabroni ed eliminarlo con prodotti dedicati al controllo delle vespe, al fine di provocare un rapido abbattimento e evitare che la colonia possa attaccarci.

Disinfestazione dai calabroni: rimozione del nido

Durante la disinfestazione dai calabroni, il momento della rimozione del nido risulta il più pericoloso, dove si verificano i principali infortuni. L’aggressione in massa delle operaie, adibite alla protezione del nido, provoca decine di punture e spesso fa perdere l’equilibrio alla persona che si trova arrampicata sul tetto o in equilibrio instabile su una scala.

Questo è il motivo per cui, quando si esegue un trattamento o si affida il compito a un’azienda di disinfestazione professionale, è essenziale assicurarsi che l’operatore sia provvisto delle protezioni necessarie per difendersi dalle punture e che il raggiungimento del nido avvenga nella massima sicurezza, anche con l’ausilio di piattaforme se necessario, al fine di evitare che la rimozione di un nido si trasformi in un incidente dall’esito incerto.

Vuoi liberarti da un nido di calabroni?